AAC Srl non utilizza cookie.

L’Internet delle cose trova numerose applicazioni in agricoltura, con notevoli vantaggi che portano a una doppia crescita di mercato.

Ogni oggetto che può essere controllato su Internet è un dispositivo IoT (Internet of Things). La tecnologia IoT ha realizzato dispositivi indossabili intelligenti, dispositivi connessi, macchine automatizzate e auto senza conducente. Tuttavia, in agricoltura, l’IoT ha portato l’impatto maggiore, come una seconda ondata di rivoluzione verde.

L’adozione dell’IoT ha portato agli agricoltori diversi vantaggi: riduzione dei costi, aumento dei raccolti, miglioramento del processo decisionale con dati accurati. La crescente domanda di IoT in agricoltura a causa delle collaborazioni tra i produttori di attrezzature agricole e le società tecnologiche sta guidando la crescita dei ricavi del mercato.

Applicazioni dell’IoT in agricoltura

Le applicazioni dell’IoT in agricoltura sono rivolte alle operazioni agricole convenzionali al fine di soddisfare la crescente domanda e ridurre le perdite di produzione.

Robot, droni, sensori remoti e imaging del computer sono combinati con l’apprendimento automatico e strumenti analitici in costante miglioramento. Vengono utilizzati in agricoltura per monitorare le colture, rilevare e mappare i campi e fornire dati agli agricoltori per piani di gestione razionale dell’azienda, risparmiando tempo e denaro.

Le applicazioni dell’IoT nel settore agricolo hanno aiutato gli agricoltori a monitorare i livelli dei serbatoi d’acqua in tempo reale, il che rende il processo di irrigazione più efficiente.

IoT in agricoltura: difficoltà tecniche e progressi tecnologici

L’uso di sensori in ogni fase del processo agricolo permette di sapere quanto tempo e risorse impiega un seme per diventare un ortaggio completamente cresciuto. I sensori sono stati introdotti in agricoltura già da tempo, ma il problema era non riuscire ad ottenere i dati in tempo reale dai sensori.

Con l’introduzione dell’IoT industriale in agricoltura, vengono utilizzati sensori molto più avanzati, che ora sono ora collegati al cloud il che ci consente di conoscere i dati in tempo reale dei sensori, rendendo efficace il processo decisionale.

A causa della mancanza di un’infrastruttura di rete di comunicazione costante e affidabile, un fornitore di soluzioni IoT e i proprietari di aziende hanno dovuto affrontare sfide di implementazione in regioni remote o meno sviluppate. Ma molti provider di rete lo stanno rendendo possibile introducendo la connettività satellitare e usando le reti dei cellulari. Si parla anche di agricoltura 4.0.

IoT in agricoltura: prospettive di mercato

Fino alla fine del 2018, il mercato agricolo connesso si attestava a 1,8 miliardi di dollari a livello globale e il cambiamento non si è ancora fermato. La pandemia di COVID-19 è stato uno dei fattori chiave che ha influenzato il mercato dell’IoT in agricoltura. La pandemia ha sconvolto le catene di approvvigionamento e lo scenario economico del mercato ostacolandone la crescita del mercato.

Tuttavia si prevede che il mercato agricolo collegato all’IoT crescerà fino a 4,3 miliardi di dollari entro il 2023 in quanto nei prossimi anni l’uso di soluzioni intelligenti basate sull’IoT aumenterà nelle operazioni agricole. In effetti, alcuni dei recenti rapporti affermano che l’installazione di dispositivi IoT vedrà un tasso di crescita annuale composto del 20% nel settore agricolo. E il numero di dispositivi agricoli connessi passerà da 13 milioni nel 2014 a 225 milioni entro il 2024.

 

 

(© AAC Srl) autore M.P.


AAC Srl

La AAC (Advanced Automation Consultant S.r.l.) nasce nel 1995 dalla sinergia delle competenze di ingegneri che hanno maturato una esperienza pluriennale in aziende di rinomanza internazionale di settori diversi. Dalle dimensioni contenute, l'azienda si occupa di robotica, domotica, web design e formazione con flessibilità, competenza, personalizzazione e costi contenuti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.